Login
Login
Registrazione
 
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • pinterest
  • rss
Musei delle Terre di Siena
 
Il museo

Nel cuore del Chianti e nel centro medievale di Castellina, il museo racconta la storia antica del Chianti attraverso materiali e dati archeologici raccolti nel territorio dei quattro comuni del versante senese: Castellina, Gaiole, Radda e Castelnuovo Berardenga.
L'ingresso, pensato come estensione della piazza da cui si accede, accoglie il visitatore con proiezioni e postazioni (totem con touchscreen) che introducono al contenuto del museo e agli itinerari archeologici nel territorio. Il percorso espositivo è scandito nei periodi fondamentali per la formazione del paesaggio chiantigiano, come documentano ricerche e scoperte archeologiche. Dalla presenza dei pastori che 4000 anni fa si muovevano con le stagioni alla ricerca dei pascoli si passa al Chianti dei principi etruschi (fine VII- VI secolo a.C.), che hanno lasciato nell'imponente tumulo di Monte Calvario, proprio alle porte di Castellina, un'orgogliosa testimonianza del loro potere. Il periodo successivo (IV-III secolo a.C.), caratterizzato dalla diffusione di abitati fortificati su posizioni elevate, conclude la storia etrusca del Chianti. In ogni sala Il percorso è illustrato da proiezioni multimediali (filmati, fotografie e animazioni su schermo) che descrivono i manufatti esposti e i diversi contesti di provenienza. Da segnalare il ritrovamento presso Poggio La Croce a Radda in Chianti di alcuni semi combusti, provenienti dal probabile rito di fondazione del villaggio, che attestano la presenza, già 2300 anni fa, di "vitis vinifera" in territorio chiantigiano.
La visita prosegue nella Rocca medievale, che fu baluardo della repubblica fiorentina nella secolare contesa con quella senese e sede del Capitano di uno dei terzieri della Lega del Chianti. Salendo in cima alla Torre si gode di una suggestiva vista sul centro abitato, sui monti del Chianti e, nei giorni più chiari, fino a un lontano orizzonte che abbraccia larga parte della Toscana centrale.