Login
Login
Registrazione
 
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • pinterest
  • rss
Musei delle Terre di Siena
 
Gli incontri delle Stanze della Memoria

Alle Stanze della Memoria di Siena, mercoledì 13 febbraio, alle ore 17.00, presentazione del numero speciale della rivista “Il de Martino” che parlerà di "Emilio Lussu - La trincea e i pascoli" un approfondito articolo curato da Antonio Fanelli e Valerio Strinati.

La rivista raccoglie gli scritti e gli interventi parlamentari di Lussu e, soprattutto, un’intervista realizzata da Gianni Bosio nel 1969 e riprodotta in un CD allegato. Documenti e materiali che contribuiscono a far rileggere anche in chiave attuale la figura di questo grande protagonista del Novecento. 

Ne parlano Laura Mattei Pietro Clemente Antonio Fanelli Valerio Strinati Angelino Mereu.

Ci sono tanti scritti di Lussu e soprattutto c'è in trascrizione e in CD l'intervista di Bosio a Lussu nel 1969. Come è noto i nostri studi antropologici italiani hanno avuto tra i fondatori anche molti non accademici, tra questi c'è di sicuro Gianni Bosio, che con A.M. Cirese condivise ricerche, metodi, prospettive di 'dare la voce alle classi non egemoniche'. Mantovano, Bosio operò poi a Milano come 'organizzatore di cultura', fu tra i creatori del Canzoniere Italiano e poi dell'Istituto De Martino. Quando questo ricercatore lombardo incontra Lussu nel '69 sa poco della Sardegna. Lussu è una figura eccezionale del '900 italiano, protagonista della grande guerra, del sardismo, dell'antifascismo e poi del socialismo, nei suoi scritti e discorsi ha sempre avuto una prospettiva a suo modo antropologica. Un modo di rappresentare la Sardegna, legato alla sua esperienza e alle sue idee di società. In questa intervista si sente la differenza dei mondi di riferimento, il gioco di rappresentazioni della società, la creazione di miti di riferimento per dare valore a mondi culturali. Una dialogo di grandissimo interesse. Come in tutta l'opera di Lussu e in quella di Bosio si tratta di temi che fanno parte della grande famiglia delle riflessioni antropologiche extradisciplinari  e della grande famiglia delle etnografie  non professionali. Sono al tempo stesso fonti e interpretazioni. Il numero de Il de Martino curato da A.Fanelli, V.Strinati  ha avuto già varie presentazioni. Chi lo volesse ordinare può farlo all'indirizzo mail  iedm@iedm.it

_